Prenota 011 630 83 09

Peeling

La pelle è un organo delicato e prezioso che l’uomo ha protetto e curato fin dall’antichità con unguenti e balsami.

Da oggi è possibile avvalersi di un prezioso alleato: il peeling chimico o chemioesfoliazione.

Si tratta di una procedura medica, che utilizza composti chimici di natura acida in grado di favorire una stimolazione istologica e ultrastrutturale della cute, rinnovando l’epidermide e rimodellando la microarchitettura del derma.

Peeling: in dettaglio
L’obiettivo del Peeling chimico è di stimolare la rigenerazione di nuova epidermide offrendo alcuni vantaggi rispetto alle tecniche di esfoliazione fisica (laser) o meccanica (dermoabrasione), là ove le condizioni cliniche lo consentano.

Infatti, l’esfoliazione chimica è di grande versatilità ( si possono utilizzare acidi diversi a seconda delle problematiche cutanee), di facile e rapida esecuzione, con la possibilità  di integrare sostanze ausiliarie per sinergizzare con l’attività dei singoli acidi.

Il peeling chimico è definito come un insulto controllato a livello cutaneo ed è determinato da due fasi separate: una prima detta catabolica, di rimozione delle strutture cellulari e fibrose epidermiche e una seconda, definita anabolica, di sostituzione degli elementi rimossi con nuove cellule epidermiche e strutture fibrose dermiche.

La tecnologia ha permesso di migliorare l’efficienza chemioesfoliante, aumentando la proporzionalità tra effetto irritativo e quello di rinnovamento e rimodellamento cutaneo a favore di quest’ultimo.
Durata
La pelle è aggredita quotidianamente da agenti irritativi esterni, al fine di un buon risultato, è necessario e fondamentale ripristinare un corretto turnover cellulare capace di restituire alla cute la sua luminosità.

Di solito è necessario un trattamento d’urto di 3-4 sedute ogni 15 giorni, successivamente si possono ripetere cicli di mantenimento in base alle caratteristiche cliniche ed alle necessità.

Sicuramente ottimale è abbinare la chemioesfoliazione a un trattamento di biorivitalizzazione più profondo con acido ialuronico per reidratare anche la cute oltre a renderla più luminosa con il peeling.
Trattamento
Si tratta di un trattamento medico-estetico ambulatoriale che prevede di “ spennellare” le aree da trattare (previa una detersione profonda) con l’acido più idoneo alla tipologia di cute o alle problematiche presenti. Il trattamento richiede di solito 20-30 minuti al termine dei quali l’acido sarà neutralizzato se necessario con apposite sostanze tamponi.

Al peeling può seguire l’iniezione di acido ialuronico sia per la biorivitalizzazione sia per il riempimento di eventuali rughe e solchi: in tal caso la cute troverà giovamento sia a un livello superficiale epidermico che profondo dermico.

E’ possibile tornare immediatamente alla propria vita familiare, lavorativa e sociale, possono esitare eritemi e senso di pizzicore, ma solitamente transitori.
 
Prodotti
La tecnologia brevettata ENERPEEL provoca una chemioesfoliazione sempre efficiente con riduzione dell’intensità del trauma.

La tecnologia ENERPEEL permette di agire a livelli diversi: molto superficiale là ove sia necessario agire solo sullo strato corneo, superficiale per arrivare alla porzione vitale dell’epidermide media, media fino alla porzione apicale del derma e profonda ossia fino alla porzione reticolare del derma.

I diversi acidi, tutti nelle apposite fiale monouso ENERPEEL,  devono essere scelti caso per caso in base alla tipologia di pelle da trattare ed alle eventuali problematiche presenti.

E’ importante rammentare che ogni trattamento va individualizzato in base alle caratteristiche individuali ed ai propri desiderata e che proprio per questo motivo il percorso terapeutico più idoneo non può essere stabilito a priori ma solo in seguito ad un consulto con lo specialista.